dopo aver staccato dal lavoro….

…. proseguo il discorso cominciato domenica….

quando ho finito di lavorare, ore 15 prendo la moto, mi incammino verso casa… la buona giornata, il sole, il caldo, la strada asciutta, hanno la meglio…

So perfettamente che tra un’oretta il sole diminuirà… so perfettamente che dove sto andando l’asfalto non sarà tanto asciutto, so perfettamente che le mie gomme sono da denunciare come arma impropria… ma stica… io mi rigiro e prendo la tiburtina direzione Tivoli, da lì proseguirò ad oltranza fino dove mi sarà possibile….

VIA SI VA’!

Ora vorrei poter raccontare di traiettorie ardite, sparate al fulmicotone, staccate al limite del ribaltamento…. ma niente di tutto questo la realtà è stata che fino a Tivoli la strada è quasi urbana, dopo Tivoli fino ad Arsoli la strada era "buonina", fatta di passo turistico… ma c’era qualcosa che non mi convinceva….

Infatti passata Arsoli la strada si è bagnata di brutto, il sole era sparito dietro le nuvole, e le mie gomme sembravano ricoperte di teflon, confermato dai miei consumi che si sono quasi dimezzati, in pratica corro il rischio di cascare ad ogni momento, ma posso farlo molto più’ a lungo perché consumo la metà di prima!

Sarà il periodo un po così (rapporti con la sorte un pò di merda N.d.S.) saranno i botti recenti (rapporti evidentemente non così logorati dopotutto N.d.S.) ma come si dice in termine altamente tecnico, ho fatto un po il chiodo!

No no ma che un pò… ho fatto proprio il chiodo!

Sinceramente non è questo che mi dava fastidio, quando sono solo è molto più sicuro, per la mia salute ed anche per le mie finanze, andare piano… (peccato non lo faccia mai N.d.S.) ma lo strazio era rallentare e continuare a non sentire il margine… (eh, se dopo 15000 km mi decidessi a cambiare stè gomme!)

Mi arrendo alla manifesta inferiorità e mi rigiro senza aver raggiunto l’Abruzzo, mi fermo faccio qualche fotina e riprendo la strada di casa…

Per mia fortuna la sorte aveva previsto un premio per una delle mie rare occasioni in cui manifesto un po’ di raziocinio… arrivato a Tivoli vengo bloccato dalla sfilata di carri di carnevale. All’inizio un po’ scocciato dall’obbligo di rimanere li fermo con il morale sotto i tacchi… poi pian piano vedendo tanti colori , tante cazzate essere fatte in allegria che senza accorgermene ho parcheggiato, sfilato casco e guanti mi sono fatto una bella merenda scattato qualche foto fatto qualche filmino… "giochicchiato" con qualche pupo mascherato e quando tutto era finito… non ero più sconsolato dagli eventi motociclistici….

Per una volta, mi sono divertito più a piedi ed in mezzo il caos che odio, che da solo in moto a sfidare i miei demoni, o i miei limiti… o più’ semplicemente a fare il cazzone!

Domanda del giorno dopo?

Mi starò, di già rincoglionendo?

FILMATI:
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...